Attività congressuale

Emorragia in corso di NAO

La gestione dell’evento emorragico in corso di terapia con i Nuovi Anticoagulanti Orali varia in base all’entità ed alla sede del sanguinamento; raro è il ricorso all’antidoto, quando questo è disponibile.

NAO nell’anziano

I nuovi anticoagulanti orali rappresentano un valido strumento terapeutico nei pazienti anziani affetti da fibrillazione atriale; il loro uso presuppone la conoscenza delle caratteristiche delle molecole e del profilo di rischio trombotico ed emorragico del paziente.

Ventilazione non invasiva in UTIC

La ventilazione non invasiva è una metodica di assistenza respiratoria che riduce la necessità di intubazione orotracheale durante edema polmonare acuto e sembra ridurne la mortalità intraospedaliera; la sua gestione può essere affidata al personale medico-infermieristico delle terapie intensive cardiologiche adeguatamente addestrato.

ECG nell’urgenza-emergenza cardiologica

In condizioni di urgenza-emergenza cardiologica, l’elettrocardiogramma integra la valutazione clinica del paziente e contribuisce ad un rapido inquadramento diagnostico, consentendo un precoce avvio della strategia terapeutica.

Sedazione e NIV

La sedazione dei pazienti trattati con ventilazione non invasiva (NIV) permette in casi selezionati di incrementare la compliance del paziente, ma va gestita con attenzione e da personale adeguatamente addestrato.

Infarto miocardico del ventricolo destro

Sebbene l’infarto isolato del ventricolo destro sia un evento raro (2-3% degli infarti del miocardio) per noti motivi anatomici ed emodinamici, un coinvolgimento del ventricolo destro si verifica nel 30-50% degli infarti inferiori e la sua identificazione precoce può essere decisiva nella gestione precoce del’evento.